I 4 trend del video advertising nel 2017

I brand si affidano sempre di più ai video. Ecco 4 cose da sapere per cavalcare l'onda nel prossimo anno
video-advertising

Che il futuro della pubblicità digitale siano i video ormai non è più un mistero per nessuno. Il 2016 ha visto la diffusione del video advertising, destinato a crescere sempre di più, del + 31% secondo gli analisti nei prossimi 12 mesi.  E il trend proseguirà negli anni successivi, in un contesto in cui l’80% del traffico del web entro il 2020 sarà rappresentato proprio dai video (secondo un’indagine di Cisco).

Se il 2016 ha visto l’affermazione del fenomeno, il 2017 sarà l’anno della consacrazione nel quale emergeranno con forza nuovi trend. Forbes prova a prevederli.

Trend video advertising: i video nella newsletter

La rivista americana prevede che uno dei futuri campi di applicazione potranno essere le newsletter nelle quali l’inserimento di un video potrebbe rendere il messaggio più efficace. I video potranno essere usati, per esempio, per creare delle relazioni più salde con i consumatori attraverso lo storytelling aziendale.

Trend video advertising: immersive  e realtà virtuale

I video immersivi sono clip panoramiche a 360° che si ottengono attraverso videoregistrazioni di una scena che viene ripresa da ogni angolazione. L’unione tra questa tecnologia, la realtà aumentata e quella virtuale, offre ai brand strumenti potentissimi per promuoversi e creare nuove relazioni con i consumatori.  Clicca qui se ti interessa approfondire l’argomento.

Trend video advertising: la durata varierà rispetto alla piattaforma

Recentemente YouTube ha lanciato i video ads di 6 secondi e tutti i social network si sono mossi per ridurre la lunghezza dei loro video pubblicitari. Il successo dei video ads di Facebook è attribuito proprio al fatto che sono di breve durata. Ciò premesso non esiste una linea standard. La lunghezza di uno spot video sarà legata principalmente a due variabili: la piattaforma scelta e il tipo di messaggio che il brand vuole comunicare. Va da sé che introdurre un nuovo prodotto è cosa ben diversa dalla volontà di informare o di divertire, o di raccontare la storia dell’azienda.

Trend video advertising: nasceranno nuovi strumenti di misurazione

Recentemente Facebook ha ammesso un errore nella misurazione del tempo medio che una persona trascorre guardando video sulla sua piattaforma. Questo episodio, insieme alla crescita degli investimenti nel video advertising, faranno emergere la necessità di nuovi strumenti di misurazione delle performance dei video per offrire sempre maggiore trasparenza agli inserzionisti.

Categorie
Social
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close