8 consigli per proteggere i tuoi dati online

Usare la passphrase al posto della password e altre 7 cose sagge per non finire nelle trappole degli hacker
proteggere-dati-online

Le grandi aziende sanno tutto di te. E se non lo sanno, possono comprare le informazioni di cui hanno bisogno. Salute, opinioni politiche, situazione finanziaria, relazioni interpersonali, luoghi in cui vivi o trascorri le vacanze, ricerche online. Una quantità infinita di informazioni. Come fai a proteggere i tuoi dati online? Ecco 8 strategie.

1. Proteggere dati online: le e-mail

Una delle principali porte di accesso ai nostri dati personali sono le e-mail. Il consiglio più ovvio è di non aprire mai messaggi di cui non conosciamo la provenienza. Mai. Cancellali immediatamente. Soprattutto se riguardano presunti servizi bancari o finanziari.

Se ti arrivano delle offerte vantaggiose, cancella: se sembrano troppo belle per essere vere, sono probabilmente delle truffe.

Un altro consiglio per proteggere i tuoi dati online è di non usare le e-mail personali e di lavoro per accedere ai social network. Aprite un altro account, piuttosto. Quando è possibile, infine, usate sempre la verifica del profilo in due passaggi. Questo vale anche per gli account sui social.

2. Social Media & Google

Per limitare le informazioni raccolte, usa diversi browser per diverse attività. Se sei collegato a Facebook su Chrome, usa Mozilla per comprare online. Stessa cosa per le ricerche su Google.

Su browser, social media e motori di ricerca, è bene impostare attentamente i settaggi per la privacy. In questo modo, le tue informazioni personali saranno viste da meno persone e potrai proteggere i tuoi dati online.

Su Facebook, puoi accedere ai Collegamenti rapidi alla privacy: il pulsante (un piccolo catenaccio) si trova in alto a destra, subito dopo l’icona delle notifiche. Qui puoi effettuare un Controllo generale e impostare chi può guardare le condivisioni. Anche Google offre un Controllo per la privacy.

Un’altra strategia è quella di non collegare mai i diversi profili online. È comodo, sì, ma crea maggiori rischi. Cosa succede se qualcuno riesce a entrare in uno solo degli account e ha a disposizione anche tutti gli altri?

3. Come proteggere dati online: passphrase non password

Le password più forti non sono parole (word), sono frasi. NonNePosso+DiQuestaVita2016 da usare come password per il tuo computer in ufficio può essere più efficace di ‘user’, o del nome del tuo gatto. Siamo molto pigri e ripetitivi quando scegliamo una password. Eppure questo è uno degli strumenti più importanti a nostra disposizione.

Evita anche di memorizzare le password direttamente sul browser o tra le preferenze di Google per proteggere i tuoi dati online. Se non riesci a ricordarle, scrivile su un foglio di carta o su un post-it (mai sul pc). Ricordiamo soprattutto di inserire una buona password per l’accesso al WiFi.

4. Cookie

I Cookie sono delle stringhe di testo che memorizzano informazioni e preferenze degli utenti mentre navigano. Una categoria specifica di Cookie, quelli di profilazione, sono stati bloccati in Italia, a meno che l’utente non dia il proprio consenso. (Esatto: stiamo parlando del messaggio fastidioso che vedi quando apri un sito web, che ti chiede se accettare o meno la policy sui Cookie).

Se vuoi ridurre la quantità di informazioni in possesso degli advertiser, puoi innanzitutto navigare in incognito, una possibilità offerta da tutti i principali browser. Puoi poi periodicamente cancellare i Cookie per proteggere i tuoi dati online . Ogni browser ha una procedura a sé per farlo. Esistono anche dei software gratuiti che offrono lo stesso servizio per tutti i browser.

5. Proteggere dati online sul mobile

Cookie e altri strumenti di tracciamento sono utilizzati anche per la navigazione mobile. Ogni dispositivo ha delle impostazioni per la privacy. Cercale (guarda il libretto delle istruzioni) e applica le restrizioni necessarie.

Un’altra strategia è quella di verificare i settaggi di tutte le app, riducendo al minimo le informazioni condivise o immagazzinate da terze parti. Occhio per esempio alle informazioni di geolocalizzazione.

6. Software di protezione

Antimalware, antispyware, antivirus e firewall: sono tutti software che non devono mai mancare sui computer e cellulare se vuoi proteggere i tuoi dati online. Ne esistono diversi da scaricare online gratuitamente: basta fare una ricerca comparativa per individuare i più efficaci.

Una volta istallati assicurati che siano sempre aggiornati e fai una scansione periodica del sistema. È il caso di installare anche un Adblock, un’estensione che blocca l’advertising. Alcuni banner possono nascondere virus e altri potenziali pericoli.

7. Proteggere dati online sui siti di ecommerce

Presta particolare attenzione quando fai acquisti online: qualcuno potrebbe ‘rubare’ gli accessi al tuo conto corrente. La prima regola è di utilizzare servizi che usano notifiche via sms o email ogni volta che viene effettuata un’operazione. Verifica poi la reputazione del sito su cui state acquistando: in genere basta una visita alla pagina ‘Chi siamo’ e una ricerca online per farsi un’idea. Se possibile, usa solo carte ricaricabili per fare acquisti online, caricando giusto l’importo necessario per effettuare una o due operazioni. Assicurati inoltre di navigare su siti che utilizzano il protocollo https (lo trovate all’inizio dell’Url). Serve a proteggere i dati online degli utenti.

8. Vecchi computer

Prima di buttare via i tuoi vecchi computer, assicurati di distruggere tutti i dati contenuti nell’hard-disk. Esistono diversi software per la pulizia, ma puoi anche fare a pezzi il disco.

Foto: Blogtrepreneur

Categorie
E-life
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close