Cibi tecnologici: come l’innovazione cambia l’alimentazione

Robot chef, hamburger di piante, latte di piselli, così mangeremo in futuro
cibi-hitech

L’hitech cambia per sempre i nostri cibi e il modo in cui mangeremo in futuro. Hamburger fatti di cereali o piante, latte con proteine di piselli, supervegetali, robot chef, e pillole che contengono tutte le calorie per una giornata. Queste sono solo alcune delle idee bizzarre sul mercato o lo saranno in un prossimo futuro. Eccole nei dettagli.

Cibi tecnologici: la carne senza carne

Ha il colore, il gusto della carne, ma non lo è. In futuro l’hambuger nel tuo piatto potrebbe essere fatto di piante o cereali. Già diverse startup americane stanno lavorando all’idea di cibi innovativi. Impossibile Foods, per esempio, si è inventata una ricetta che mescola proteine e nutrienti di grano, semi, verdure con grassi e aminoacidi, per ricreare carne di bovino artificiale. Anche Memphis Meat, si è concentrata sulla produzione in laboratorio di polpette realizzate con cellule di carne bovina.

Cibi tecnologici: il latte di piselli e bevande antiossidanti

Sempre dagli USA altre bizzarrie dal fronte dei cibi hitech. Ripple Foods è l’idea di due ragazzi californiani che hanno trovato un modo per trasformare in latte le vitamine e le proprietà nutritive dei piselli. I vantaggi del loro latte? Assenza di glutine e lattosio e una quantità di grassi saturi nove volte inferiore rispetto alle alternative attualmente sul mercato. In generale, si prevede che in futuro nasceranno sempre più bevande probiotiche e antiossidanti, capaci di apportare benefici alla digestione e al sistema immunitario. Lo spiega bene l’infografica di Reimagine Food, acceleratore e centro studi sul cibo del futuro.

Cibi tecnologici: robot hitech e stampanti 3D

Immagina un robot in cucina che fa tutto al posto tuo, capace di realizzare “da solo” più di 2mila ricette. MK1 è l’idea di Moley Robotics. In pratica, il robot è composto da due braccia meccaniche e un dispositivo nel quale puoi selezionare il cibo che vuoi mangiare con la stessa facilità con cui cambi canzone su iTunes. L’unica cosa che ti tocca fare è disporre gli ingredienti sul piano cottura. Il robot poi realizzerà la ricetta per te.

Cibo del futuro significa poi anche stampanti 3D. A Londra, per esempio, è nato un intero ristorante che stampa il tuo cibo. Al posto della resina, la stampante usa verdure, grassi, farine alle carni. La società che ha ideato la catena si chiama Food Ink.

Foodtech: un mercato da 250 miliardi entro il 2022

Per capire il valore del foodtech, ovvero il cibo legato alla tecnologia, basta guardare le proiezioni di mercato del settore. Secondo uno studio di Business Wire, l’intero comparto è destinato a raggiungere il valore di 250,43 miliardi entro il 2022. Forti anche gli interessi degli investitori che sono alla continua ricerca di startup nel settore. Solo in Europa nel 2015 gli investimenti hanno superato il miliardo di euro, 5,7 miliardi a livello globale, come svela CBInsight.

Categorie
BrainstormingSocial
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close