Compri fan su Facebook? 5 ragioni per smettere subito

Ecco la prima cosa da NON fare quando si sbarca su Facebook...
Compri fan su Facebook? Ecco 5 ragioni per smettere subito

Hai un’azienda e stai pensando di promuoverla su Facebook? Ottima idea! Stai pensando di comprare fan perché non riesci a crescere? Pessima idea! Sono centinaia i siti web, e persino le agenzie, che offrono pacchetti di decine di migliaia di follower a basso costo. Ma non servono ad altro che a titillare l’ego del proprietario.

Plasmare un’audience attiva ed entusiasta per una pagina Facebook è un percorso che può dare molte soddisfazioni. Ma è anche lungo e laborioso e richiede fiducia reciproca, trasparenza, credibilità. Se il tuo obiettivo è promuovere il tuo prodotto, chi credi che lo comprerà se scoprono che ‘imbrogli’?

Quanto costa comprare fan?

Non c’è solo il costo “vivo” da corrispondere all’agenzia che fornisce il servizio. Ci sono costi immateriali che peseranno molto di più rispetto alle poche centinaia di euro che hai deciso di “investire” in questo modo. Vediamone 5.

1. Credibilità

Non solo gli esperti del settore noteranno che c’è qualcosa che non va. Anche gli utenti abituali sono ormai molto consapevoli dello strumento Facebook. E coloro che ammirano la trasparenza e la chiarezza in un brand (e sono tanti) ti volteranno le spalle immediatamente.

2. Interazioni

Cosa succede quando scrivi un post per un’audience composta da fan fake, comprati o inattivi? Assolutamente nulla! E torniamo poi al problema della credibilità: una pagina da 100mila follower che fa 1/2 like per ogni post e zero commenti che figura ci fa? I commenti che in genere arrivano da questo tipo di account sono poi di spam (strane pubblicità o vere e proprie truffe) o di critica, perché magari sono stati dirottati da altre pagine di loro interesse.

3. Spam

Ricorda che i fan che non ti scelgono, ma che vedono i tuoi post in Bacheca senza il loro consenso (e senza sponsorizzazioni) potrebbero pensare che la tua pagina è una vera e propria fonte di spam. Molti semplicemente la ignoreranno, toglieranno il like, oppure smetteranno di seguirla. Ma i più accaniti (e ce ne sono) segnaleranno la cosa a Facebook. E questo potrebbe portare alla sospensione o addirittura alla cancellazione della pagina.

4. Copertura 

Quando i tuoi post non ricevono alcun tipo di interazione, l’algoritmo di Facebook abbassa notevolmente la Copertura, il reach per dirla all’inglese. In questo modo, il social ‘penserà’ che i tuoi contenuti non sono accattivanti, non interessano i tuoi fan e ti penalizzerà ancora di più.

5. Metriche

In ultimo, il danno più grave. Ciò che rende Facebook uno strumento così potente per brand e aziende è la possibilità di targettizzare i propri clienti o potenziali tali. Grazie alle Metriche possiamo infatti conoscere non solo età, genere e collocazione geografica prevalenti dei nostri fan. Possiamo accedere anche ad altri dati di interesse: professione, interessi, abitudini. Se abbiamo però dei follower comprati, queste informazioni non ci diranno nulla, perché saranno totalmente arbitrarie: come faremo a tarare il messaggio sulla nostra audience specifica?

 

Se proprio vuoi spendere soldi su Facebook, fatti furbo: utilizza il tuo budget per sponsorizzare pagina e post attraverso i canali ufficiali.

APPROFONDISCI: 5 ERRORI DEI PRINCIPIANTI CON FACEBOOK ADS

Foto: zeevveez

Categorie
Social
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close