Festa della Rete 2016: la comunicazione al tempo dei social, rischi e opportunità

La Festa della Rete 2016 ospita giornalisti, personalità del web, cuochi. Ma è anche un raduno per aziende che hanno saputo affrontare le sfide del digital
#fdr16 gli appuntamenti delle aziende

La Rete come opportunità per decollare, ma anche come rischio: ‘luogo’ in cui l’opinione degli utenti conta (quasi) più di ogni altra cosa. E può distruggere o fare la fortuna di brand e aziende. La Festa della Rete 2016 ospita giornalisti, personalità del web, fumettisti e cuochi. Ma è anche un raduno per le aziende italiane che hanno saputo affrontare le sfide del digital, riuscendo spesso ad anticipare i tempi.

Socialcom, la digital community che monitora, valuta e anticipa le tendenze della comunicazione Web, è protagonista della FDR2016, coinvolgendo alcuni tra i principali attori della comunicazione digital per le aziende italiane.

La Comunicazione aziendale al tempo dei Social Network

Dopo il successo di #SocialCom15 e #SocialCom16, si rinnova l’appuntamento con “La comunicazione al tempo dei Social”, convegno che riunisce i maggiori esperti del settore dell’online marketing. Il 3 dicembre, alle ore 17, l’evento si sposta alla Festa Della Rete 2016 (Sala dei 146). Al centro del dibattito ci sarà il social media marketing, con l’evento “Rischi e opportunità della comunicazione al tempo dei social, i protagonisti raccontano”.

All’appuntamento parteciperanno alcune personalità di spicco del mondo digital italiano. C’è Daniele Chieffi, Head of Social Media Management e Digital PR per ENI, Simonetta Giordani, già sottosegretario al turismo e oggi Consigliere di Amministrazione del Gruppo Ferrovie Dello Stato, Piero Tatafiore, responsabile comunicazione corporate presso Maccaferri, azienda multinazionale nel campo dell’ingegneria civile, geotecnica e ambientale, e Pier Donato Vercellone, presidente Ferpi, Federazione delle Relazioni Pubbliche Italiana.

Modererà il dibattito Andrea Prandi, per 12 anni Direttore delle Relazioni Esterne e Comunicazione di Edison.

Dada e Lenovo tra i protagonisti

Non solo social media: quando Dada partì, 20 anni fa, Mark Zuckerberg aveva 11 anni. Dada è la storia di un gruppo di architetti fiorentini che realizzano il sogno digitale italiano: da startup di provincia (quando ancora la parola startup la conoscevano forse in 15, in Italia), è diventata negli anni una solita società quotata in borsa. Dada nasce come servizio di registrazione di nomi di dominio e hosting. Una mission che presto si è allargata anche alla protezione dei marchi aziendali e alla pubblicità online. Nell’evento “C’era una volta Dada” alla FDR2016, si racconterà la storia degli anni in cui Firenze è stata capitale del web. Parteciperanno i fondatori  Paolo Barberis, Angelo Falchetti, Jacopo Marello e Alessandro Sordi. Modera Gianluca Neri, blogger italiano.

Altra protagonista della Festa della Rete, sarà Lenovo, produttore di oggetti hitech con base a Pechino. La multinazionale presenterà il suo nuovo tablet Yoga Book, nel corso di due eventi che terranno impegnati gli appassionati di fumetto:

Le aziende del Food

Parteciperanno anche aziende nel settore del food. È il caso di Inalpi, azienda italiana  del settore lattiero-caseario, che sponsorizzerà due eventi. Il primo, “Il panino più buono d’Italia”, in cui due food blogger si sfideranno a colpi di sandwich. Il secondo “Inalpi Ham&Beer”, è un aperitivo particolare, con degustazione di prosciutto e birra, in attesa della finale di “Saranno Famosi”.

Non mancheranno aree ristorazione. Saranno presenti Tinaba Food, che inviterà i partecipanti a scaricare e ordinare cibo tramite la nuova app, e Justeat, con una delivery area unica nel suo genere.

Gli altri partner

Tra le altre aziende a collaborare alla Festa della Rete, ricordiamo TIM, Twitter, Edison, KitchenAid, madai Italia, e gli altri media partner: Found, BEWE, netaddiction, FINEST, Spreaker e MONDOCANE.

Categorie
Focus
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close