Instant Games Messenger: Pac-Man e Space Invaders (gratis) su Facebook

Facebook lancia Instant Games Messenger e cerca di agguantare il trend del gaming mobile
Facebook lancia Instant Games Messenger

Facebook Messenger torna al gaming. E lo fa, come al solito, in grande stile. Il social di Menlo Park ha infatti lanciato Instant Games, un’applicazione già disponibile tra le opzioni del servizio di messaggistica. Da questa mattina è apparso un piccolo joystick nelle vostre chat. Eccolo:

instant-games-1

Qui invece trovate il video di lancio della nuova funzionalità:

Instant Games: tutti i giochi

Instant Games è stato lanciato in 30 nazioni, tra cui l’Italia. Ci si può giocare da soli o sfidando gli amici. È disponibile sugli ultimi modelli di smartphone che girano su Android e iOs, ma anche sulla versione desktop.
Si punta tutto sulla velocità: il sistema si avvia in pochi istanti, dal momento che le pagine web sono costruite sullo standard mobile web dell’HTML5. Sicuramente il procedimento è molto più rapido rispetto al download di un’app dedicata.

Per il lancio, Facebook ha puntato molto sul vintage. I giochi più in vista sono infatti Pac-Man e Space Invaders, ma le possibilità sono tante. Ecco l’elenco completo

  • Endless
  • LakeHex FRVR
  • EverWing
  • 2020 Connect
  • Words With Friends: Frenzy
  • Brick Pop
  • Templar 2048
  • Zookeeper
  • Bust-A-Moovie Blitz
  • Wordalot Express
  • Shuffle Cats Mini
  • The Tribez: Puzzle Rush
  • TRACK & FIELD 100M
  • Arkanoid
  • Galaga

Occhio alla dipendenza

L’obiettivo di Facebook è quello di “costringere” gli utenti a trascorrere ancora più tempo utilizzando le app del gruppo. Piuttosto che distrarsi su altre app o sul browser, l’utente può avviare Pac-Man mentre aspetta la risposta di un amico su Messenger e giocare per una manciata di secondi. Oppure può avviare un giochino durante una pausa dallo studio o dal lavoro.

Il timore è che possa diventare una vera e propria dipendenza. Lo scrive Josh Constine su TechCrunch, in tono scherzoso (ma non troppo):

«Una delle preoccupazioni maggiori è di capire fino a che punto Instant Games può diventare una dipendenza: ci sono davvero pochissimi intoppi nei giochi ed è talmente divertente sfidare gli amici a battere i propri record, che trovo davvero difficile scollarmene. Ho già rimandato un bel po’ di lavoro a causa dei giochini!».

Il gaming sul mobile

Tornando ad argomenti più seri, la strategia di Facebook è piuttosto chiara: sfondare nel settore del gaming su mobile, come ha già fatto quasi 10 anni fa su desktop.

Nel 2008, l’hype sui giochi di Facebook era alle stelle. Chi non ha mai giocato a Pet Society, Candy Crush, FarmVille? Grazie a dei meccanismi interni che invogliavano gli utenti a invitare altri amici a giocare, in cambio di premi e nuove funzioni, la viralità era assicurata.

Al suo massimo, l’azienda ha guadagnato circa 250 milioni di dollari a trimestre, solo grazie al gaming via desktop. Una cifra scesa a poco meno di 200 milioni, secondo le ultime stime. Gli utenti, però, trascorrono ancora il 15% del proprio tempo sul social giocando.

Oggi i giochi online si stanno spostando sul mobile, e Zuckerberg e soci non vogliono farsi sfuggire il treno in corsa.

Categorie
Social
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close