Twitter introduce gli analytics per Moments: un modo per rilanciarlo?

Il social prova così a evitare la soppressione delle sue "storie" che non sono mai decollate
Twitter Moments

Lanciato nel settembre del 2016 Moments è un tool che consente di raccontare storie su Twitter mettendo insieme una collezione di tweet. La funzione che avrebbe dovuto rilanciare il social media e catturare un pubblico di giovanissimi, non è mai decollata. Ma oggi Twitter prova a darle nuova vita aggiungendo la possibilità di raccogliere dati e statistiche su “mi piace”, “condivisioni” “accessi”,  “tasso di completamento” e tanto altro.

Le origini di Moments

Anche se il grande pubblico ha avuto accesso alla funzionalità solo nel 2016, Moments è un esperimento che parte un anno prima, quando Twitter decide di offrire uno strumento per facilitare l’accesso del social media ai giovanissimi. Il formato pensato è molto simile alle Storie di Snapchat (che poi tutti i social media avrebbero copiato). L’uso di Moments è immediato. Si parte da un tweet esistente e poi cliccando su “Altro” se ne possono aggiungere di nuovi, propri o altrui, per creare delle vere e proprie narrazioni.

Inizialmente, Moments viene offerto solo a brand e al team di curatori del social network e solo un anno dopo viene offerto a tutti. Ma la funzionalità non decolla. Chi la usa lamenta che ci vuole troppo tempo per ricercare i tweet di collegamento e i link. Tempi lunghi che scoraggiano gli utilizzatori.

Il giallo su Moments

Qualche mese fa giravano, insistenti, alcune voci sul tool: pareva che Twitter fosse pronta a sopprimere la funzionalità dall’applicazione.  A conferma dei rumors, a gennaio di quest’anno il social aveva annunciato che avrebbe inserito Moments all’interno dell’Explore, una sorta di home per scoprire cosa sta accadendo nel mondo de social network, i trend, foto e video. E invece il colpo di scena, con l’introduzione degli analytics e la possibilità di trasformare Moments in uno strumento sempre più efficace per i brand. Quali sono le reali intenzioni di Twitter? E che senso avrebbe investire in un servizio che si è pensato di sopprimere?

Categorie
Social
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close